Giovedì, 20 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Il maxi processo “Gotha” e il rischio scarcerazioni
'NDRANGHETA

Il maxi processo “Gotha” e il rischio scarcerazioni

di
processo gotha, Reggio, Calabria, Archivio
Il maxi processo “Gotha” e il rischio scarcerazioni

Reggio Calabria

Non è una vera e propria corsa contro il tempo, ma l’udienza preliminare del processo “Gotha”, la maxi inchiesta sulla cupola politico-mafiosa di Reggio, fa i conti con i tempi ristretti e il rischio di scarcerazioni anticipate per decorrenza dei termini di custodia cautelare.

Sono svariate le posizioni degli indagati di “Sistema Reggio” (una delle cinque indagini riunificate dalla Procura distrettuale antimafia reggina) che il 15 marzo potrebbero riacquistare la libertà. Per questa ragione l’udienza preliminare di “Gotha” ritorna in Aula oggi (giornata prefestiva mai impegnata per processi penali) ed occuperà l’Aula bunker del Tribunale reggino quasi quotidianamente per tutta la prossima settimana.

Toccherà oggi al Gup di Reggio, Antonino Laganà, pronunciarsi sull’eccezione presentata dal collegio difensivo sull’incompetenza territoriale del Tribunale di Reggio vista la presenza tra le 70 persone sotto accusa di un giudice, seppure in quiescenza. Secondo le difese il processo andrebbe addirittura spostato in Tribunale a Salerno, avendo il giudice Giuseppe Tuccio operato nel distretto giudiziario di Reggio e di Catanzaro.

Leggi l'intero articolo nell'edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook