Domenica, 28 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Aeroporto di Reggio, i lavoratori Alitalia temono licenziamenti
TRASPORTI

Aeroporto di Reggio, i lavoratori Alitalia temono licenziamenti

di
Sit-in davanti alla Prefettura per chiedere garanzie sul mantenimento dei livelli occupazionali anche nel passaggio a Ita
lavoratori aeroporto, reggio calabria, Reggio, Archivio
La protesta dei lavoratori dell'aeroporto di Reggio Calabria

«Restiamo in attesa di notizie ufficiali sul nostro futuro ma anche su quello del “Tito Minniti”. I lavoratori di Alitalia che adesso (forse) saranno inglobati in “Ita” ieri mattina sono scesi in piazza davanti la Prefettura per protestare. Serpeggiano tensione e apprensione per il loro futuro occupazionale dal momento che sono dipendenti di Alitalia e nel passaggio di gestione dello scalo da Sogas a Sacal sono rimasti ancorati all’ex compagnia di bandiera che tra qualche settimana cesserà la sua operatività.
Alla luce delle notizie non certo confortanti sul riutilizzo delle maestranze da parte della nuova compagnia hanno chiesto al prefetto di farsi carico della loro situazione. «Denunciamo a meno di 20 giorni dalla partenza di “Ita” - scrivono in una lettera i lavoratori sostenuti dalle rappresentanze sindacli aziendali della Filt Cgil, Ugl trasporto aereo e Uiltrasporti - a gran voce la totale mancanza di comunicazioni riguardo al futuro lavorativo di 40 dipendenti da ci dipendono altrettante famiglie. Nessun aeroporto in Italia rischia seriamente senza voli, tranne l’aeroporto dello Stretto.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook