Mercoledì, 21 Novembre 2018
REGGIO CALABRIA

Maxi sequestro a Palmi, Gallo era in "affari" con i Bagalà

di

Dalle truffe nella Locride all’inizio della sua carriera, a quelle nelle grandi opere al Nord insieme ai giganti dell’imprenditoria italiana. Questa è la parabola imprenditorial-criminale, per le Procure di mezza Italia, di Domenico Gallo.

L’imprenditore di Bovalino è stato colpito, nella giornata di ieri, da un maxisequestro di circa 200 milioni di euro. Una somma in cui rientrano anche i beni di un altro imprenditore, Gianluca Scali di Roccella Ionica.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X