Mercoledì, 21 Novembre 2018
CARABINIERI

San Luca, arrestato Callipari: il latitante che minacciò la troupe della Rai

I carabinieri del gruppo di Locri, coadiuvati dai militari dello Squadrone eliportato cacciatori di “Calabria”, hanno arrestato il latitante Antonio Callipari, 25 anni, ricercato dal settembre del 2017, quando era sfuggito all’esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Milano nell’ambito dell’indagine “Ignoto 23” condotta dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Milano finalizzata alla disarticolazione di una vasta organizzazione dedita al traffico di stupefacenti ed altri reati. Callipari ha tentato di sottrarsi all’arresto provando a fuggire dal retro dell’abitazione dove è stato scovato.

Il latitante, considerato dagli investigatori promotore delle attività illecite dell’organizzazione, contando anche sulla disponibilità di armi, coordinava gli approvvigionamenti di cocaina ed altre sostanze stupefacenti dalla Calabria alla Lombardia, mediante l’utilizzo di apposite auto con doppio fondo in grado di movimentare fino a 50 chili di cocaina alla settimana.

Nell’ambito delle indagini sono stati inoltre documentati numerosi viaggi sull’asse Milano-San Luca che consentivano il rientro alla “base” di ingenti capitali provento dei traffici illeciti. lLa perquisizione svolta nell’abitazione del latitante a San Luca ha consentito ai carabinieri di trovare e sequestrare circa 80 mila euro in danaro contante.

Callipari, inoltre, dal marzo del 2018, è stato colpito da un altro provvedimento cautelare, stavolta emesso dal Tribunale di Locri, per i reati di minaccia aggravata e tentata rapina commessi in concorso con altre persone nel maggio del 2017.

In quella circostanza minacció una troupe di Rai 3 che si trovava a San Luca dopo aver tentato di rapinare ai tre reporter un cellulare per impedire un’eventuale chiamata di soccorso e dopo numerose altre minacce per indurli a spegnere le telecamere e cancellare i filmati.

La troupe, tuttavia, quel giorno riuscì a fuggire indenne dal paese e a mandare in onda tutti i filmati nella puntata di “Presa diretta” del 25 settembre 2017, consentendo così l’avvio delle indagini da parte della Stazione Carabinieri di San Luca. Antonio Callipari è stato rinchiuso nel carcere di Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X