Martedì, 18 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
INDAGINI

Rogo a San Ferdinando, effettuata l'autopsia sul corpo di Surawa

di
autopsia, baraccopoli, migranti, rogo, san ferdinando, surawa, Surawa Jaiteh, Reggio, Calabria, Cronaca
Una veduta della tendopoli di San Ferdinando

È stata compiuta nel tardo pomeriggio di ieri l’autopsia sul corpo di Surawa Jaiteh, il migrante morto nel rogo di sabato scorso alla baraccopoli di San Ferdinando. Oggi potrebbe trapelare qualche indiscrezione, anche se per la perizia definitiva si dovranno attendere circa 60 giorni.

L’inchiesta è condotta dal sostituto procuratore di Palmi, Giuseppe Cappelleri, con il coordinamento del procuratore capo Ottavio Sferlazza. Un’inchiesta che era partita ipotizzando un incendio accidentale; alla luce delle dichiarazioni di alcuni migranti, secondo i quali alcuni uomini che vivono nella baraccopoli avrebbero avuto uno screzio con il giovane Jaiteh la sera dell’incendio, al momento gli investigatori stanno vagliando tutte le ipotesi. Il caso di Becky Moses, d’altronde, porta gli inquirenti a muoversi con cautela.

Leggi l’articolo completo su Gazzetta del Sud – edizione Reggio in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X