Domenica, 21 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
LOGGE E MINISTRI

'Ndrangheta e massoneria nella Piana di Gioia Tauro: parla il pentito Virgiglio

di
'ndrangheta massoneria, cosimo virgiglio, pentito, cosimo virgiglio, Reggio, Calabria, Cronaca
Il collaboratore di giustizia Cosimo Virgiglio

Parlerà dei rapporti tra massoneria deviata e ’ndrangheta, indicherà le relazioni privilegiate dei boss Piromalli, la dinastia mafiosa leader della Piana di Gioia Tauro, e svelerà contenuti e frequentazioni dei salotti romani dove uomini della politica ed imprenditori calabresi erano spesso accanto agli emissari delle ’ndrine reggine condividendo riunioni massoniche, trasferendosi le regole all’obbedienza massonica. Ed ancora «dell'ingresso diretto di appartenenti a famiglie di ’ndrangheta nelle logge coperte»; le infiltrazioni delle ’ndrine al porto di Gioia Tauro e la presunta corruzione di funzionari delle Dogane di Gioia Tauro; e gli incontri «presso la casa dello Scajola (l’ex ministro dell'Interno che è imputato nel processo “Breakfast”, ndr) finalizzati a pianificare la scalata alla Impregilo».

Anche su questi argomenti, e soprattutto su questi temi, è atteso in Tribunale a Reggio il collaboratore di giustizia, Cosimo Virgiglio detto “Minuccio”, 53enne di Rosarno che vanta un passato di contiguità con i Piromalli-Molè ed oggi tra le devastanti “gole profonde” che alla Procura distrettuale antimafia di Reggio sta svelando il mondo della massoneria. E degli “invisibili”.

Leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – Calabria in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook