Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gioia Tauro, migrante esanime salvato dai poliziotti
LIETO FINE

Gioia Tauro, migrante esanime salvato dai poliziotti

gioia tauro, migrante morto, salvato dalla polizia, Reggio, Calabria, Cronaca
Grazie a una chiamata al 113 si è scongiurato il peggio

Quell’immigrato riverso a terra, privo di sensi, lungo la via Don Sturzo, a qualcuno da lontano è sembrato già morto, tanto da telefonare al “113” e richiedere l’intervento della Polizia.

È accaduto domenica scorsa, il giorno successivo al maxi incendio divampato all’interno della tendopoli, nell’area industriale, che ha fatto registrare un’altra vittima, un giovane senegalese. Giunti sul posto, gli agenti del Commissariato di Gioia Tauro, guidato dal primo dirigente Diego Trotta hanno trovato un cittadino straniero esanime, che apparentemente non dava alcun segno vitale: tutto lasciava pensare fosse davvero deceduto. Fino a che gli operatori non hanno notato che l’uomo presentava dei lievi spasmi muscolari, avviando così le prime manovre di emergenza e BLS nel tentativo di salvarlo.

E, in effetti, grazie al tempestivo intervento degli uomini della Polizia di Stato il malcapitato ha ripreso a respirare e si è riusciti a scongiurare il peggio.

Leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Reggio in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook