Martedì, 15 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
A RIDOSSO DELLA TENDOPOLI

San Ferdinando, dopo la baraccopoli sgomberato anche l'"attendamento" dei migranti

baraccopoli, migranti, san ferdinando, sgomberato l'attendamento dei migranti, tendopoli, Matteo Salvini, Michele di Bari, Reggio, Calabria, Cronaca
Sgombero

E' stato effettuato questa mattina lo sgombero del cosiddetto “attendamento” dei migranti dell’area industriale di San Ferdinando, a Reggio. Dopo la baraccopoli, abbattuta lo scorso 6 marzo, è toccato al piccolo accampamento posto appena oltre la recinzione della nuova tendopoli.

L’attendamento si era via via ingrandito negli ultimi mesi a causa dei ripetuti roghi che avevano causato ancora morte e distruzione all’interno del ghetto. Le condizioni igienico-sanitarie erano già oltre il livello di guardia e per questo motivo il prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari, ha deciso di muoversi con rapidità per evitare nuove tragedie e lo svilupparsi di un nuovo campo illegale proprio a ridosso della nuova tendopoli. “Un risultato straordinario”, ha commentato il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Anche con quest'ultima operazione la Prefettura di Reggio Calabria si conferma un presidio di legalità di assoluto valore per il territorio. Così come ha ribadito anche la recente sentenza del Consiglio di Stato che ha confermato i commissari nel Comune di Marina di Gioiosa confermando il corretto agire della Prefettura di Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook