Domenica, 16 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
GUARDIA DI FINANZA

Rosarno, viaggia con un milione di euro nascosto nell'auto: denunciato un 43enne

Un bottino da oltre un milione di euro in banconote di vario taglio nascosto nell'auto. A scoprirlo i militari della prima e della seconda Compagnia della guardia di finanza di Gioia Tauro, che hanno sequestrato l'ingente somma a un 43enne della Locride, C.B., durante un posto di controllo allo svincolo autostradale di Rosarno.

Una volta fermata la vettura, le fiamme gialle si sono insospettite per l'inspiegabile nervosismo dell'uomo e hanno proceduto alla perquisizione scoprendo, dietro il sedile passeggero, un borsone contenente del denaro contante suddiviso in mazzette di vario taglio.

Nel portabagagli invece sono state trovate altre banconote contenute in una busta di plastica. A questo punto, il personale del Ufficio antifrode dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli operante al porto di Gioia Tauro, grazie alle sofisticate apparecchiature scanner, ha proceduto ad esaminare l'autovettura, a seguito della quale sono state evidenziate due anomalie.

Con un'approfondita perquisizione i finanzieri hanno così avuto accesso a un doppiofondo ad apertura meccanica ricavato sotto i sedili anteriori, al cui interno è stato trovato altro denaro contante per una cifra complessiva di un 1.086.380 euro. Incapace di giustificare la provenienza del denaro, i militari hanno deferito l'uomo per il reato di ricettazione sequestrando l'intera somma.

Il risultato testimonia la grande attenzione operativa tra i reparti del Comando provinciale di Reggio e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Gioia Tauro, che agiscono con il costante coordinamento della Procura di Palmi, diretta da Ottavio Sferlazza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook