Giovedì, 22 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
L'INCHIESTA

'Ndrangheta a Pistoia, sequestrati 2 milioni a imprenditore di Reggio

Secondo le Fiamme gialle Ferrante era a capo di un sodalizio criminale attivo a Pistoia dedito al riciclaggio di denaro sporco proveniente da illeciti connesse a reati come usura, bancarotta fraudolenta, esercizio abusivo del credito, e contro il patrimonio. Le indagini hanno fatto emergere una fitta rete di attività commerciali, beni mobili ed immobili, ubicati nelle province di Pistoia e Firenze, intestati a prestanome.

Un patrimonio, commentano gli investigatori, che non ha trovato adeguata giustificazione nei redditi ufficialmente percepiti né dal commercialista, né da parte degli intestatari. Il procuratore capo della Dda di Firenze Giuseppe Creazzo ha raccolto la proposta della Gdf di Pistoia per l'applicazione della misura di prevenzione patrimoniale ai sensi della normativa antimafia e ne ha chiesto al tribunale l'adozione. Il tribunale ha poi stabilito la confisca dei beni mobili ed immobili nella disponibilità di Ferrante per l'ammontare complessivo di 1.894.078 euro. Ora, l'esecuzione della misura.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook