Martedì, 14 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Carenza idrica, disagi e proteste a Reggio, Sorical batte cassa per 5 milioni
I DISAGI

Carenza idrica, disagi e proteste a Reggio, Sorical batte cassa per 5 milioni

di

Sono bastati pochi giorni di chiusure serali, o per meglio dire pomeridiane, dell'acqua per far riavvolgere il nastro a oltre un anno addietro. Reggio Calabria non è nuova alla carenza idrica: si può dire che da sempre fa i conti con una crisi che è stata più o meno grave. Fin quando nel 2018, grazie alla realizzazione di un by-pass idrico, si riuscì ad attivare quell'invaso costato miliardi di euro e rimasto a lungo incompiuto: la diga sul torrente Menta.

Molte zone della città da quel momento in poi hanno archiviato la pratica della chiusura serale dei serbatoi... ma adesso tutto quello che era rientrato, a fatica, nella normalità sembra tornato a essere un incubo. E questo non per la mancanza d'acqua, ma per una riduzione della portata decisa dalla Sorical a causa dei debiti del Comune.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Reggio

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook