Martedì, 07 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca «Il 118 non rispondeva», anziana muore a Gioiosa Jonica. Il nipote: «Poteva salvarsi»
REGGIO CALABRIA

«Il 118 non rispondeva», anziana muore a Gioiosa Jonica. Il nipote: «Poteva salvarsi»

di
ambulanza, Giuseppe Coluccio, Reggio, Calabria, Cronaca
A destra l'assessore Giuseppe Coluccio

Un’ora e mezza. Tanto sono durati i vani tentativi di contattare il servizio di emergenza 118 da parte dei familiari della signora Maria Rosa Napoli. I fatti risalgono alla mattinata di ieri, quando per cause in corso di accertamento nell’abitazione a Gioiosa Jonica della donna, di 97 anni, sono divampate le fiamme.

L’anziana - ricostruisce la Gazzetta del Sud in edicola -, che era del tutto autosufficiente, è stata subito soccorsa dai congiunti, che hanno provato ininterrottamente dalle 7.15 alle 8.45 a chiamare il numero d’emergenza sanitaria per richiedere l’intervento di un’ambulanza, senza però mai ricevere una risposta. Si sono anche rivolti ai vigili del fuoco e ai carabinieri, che sono invece intervenuti tempestivamente, ma che hanno riscontrato le stesse difficoltà dei parenti a mettersi in contatto con il 118.

A raccontare come sono andati i fatti è stato l’assessore comunale all’ambiente di Marina di Gioiosa Jonica, Giuseppe Coluccio, nipote della vittima: «Nessuno potrà restituirmi mia nonna ma vi assicuro che chi ha responsabilità ne pagherà le conseguenze. Probabilmente se i soccorsi fossero stati tempestivi mia nonna sarebbe ancora viva».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook