Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca L'incidente a San Leo, il commosso addio di Reggio Calabria al giovane Carlo
I FUNERALI

L'incidente a San Leo, il commosso addio di Reggio Calabria al giovane Carlo

chiesa san domenico, incidente, incidente mortale, Carlo Alberto Restuccia, Reggio, Calabria, Cronaca
Carlo Alberto Restuccia

«Carlo ha amato la vita fino all'ultimo e ci ha insegnato che la vita vale se si dona e tutto quello che nella tua vita non è dono sa di morte». Parla così don Tonino Sgrò durante i funerali di Carlo Alberto Restuccia, il 24enne morto in seguito all'incidente stradale avvenuto lunedì scorso sulla Nazionale, nei pressi di San Leo.

Reggio si è stretta attorno alla famiglia del giovane, in tanti si sono riuniti nella chiesa di San Domenico gremita per dare un ultimo saluto saluto allo sfortunato ragazzo reggino.

«Siamo qui - ha proseguito don Tonino Sgrò  - per chiedere a Dio la forza per accettare questo dolore ma anche la capacità di trasformarlo in un amore più grande, in un amore che si dona perchè Carlo si è donato in vita e lo sappiamo tutti si è donato anche nella morte. Il suo cuore continua a battere, i suoi organi stanno dando vita ad altre persone».

Carlo è deceduto in seguito alle gravi lesioni e dopo alcuni giorni di coma. La famiglia ha deciso di donare gli organi con un grande gesto di altruismo e bontà: uno dei reni andrà a una bambina di 10 anni da tempo in lista d'attesa. L'ultimo regalo di Carlo alla vita.

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook