Martedì, 04 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio "affoga" nei rifiuti: «Discariche e inceneritori: scelte non più idonee»
L'EMERGENZA

Reggio "affoga" nei rifiuti: «Discariche e inceneritori: scelte non più idonee»

di

Sono oltre 2500 le tonnellate di spazzatura sulle strade di Reggio Calabria. Se si sommano quelle presente in tutti gli altri centri si può dire che l’area metropolitana è sommersa dalla spazzatura, forse come non mai. Il cortocircuito regionale con il blocco dei conferimenti nell’unica discarica privata regionale gestita da Sovreco sta provocando gravissimi disagi in termini di igiene.

I cittadini per l’ennesima volta stanno sopportando i disagi così come avvenuto negli ultimi 20 anni. Un’emergenza a dire il vero ciclica ma stavolta sembra essere più grave. Fino a ieri ancora nessuna nuova disposizione per rimuovere l’immondizia e questo sa di beffa.

Il Comune che a febbraio aveva ingaggiato una ditta per liberare il territorio da migliaia di micro discariche era riuscito a mettersi in riga durante la fase 1 dell’emergenza sanitaria da coronavirus ma adesso si è tornati punto e a capo. Serviranno giorni- quando si sbloccherà la situazione- per ridare decoro alla città.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola, edizione di Reggio

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook