Giovedì, 06 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, un bene confiscato "arricchisce" Ecolandia
L'INAUGURAZIONE

Reggio, un bene confiscato "arricchisce" Ecolandia

Nell'area “Terra” del Parco Ecolandia ha trovato posto, dunque, un altro segno di riconoscimento identitario di chi ha deciso di restare in questi territori per difendere i valori della giustizia

Il parco Ecolandia inaugura e rende disponibile alla città una nuova area al coperto dedicata ai raduni, alla convegnistica, agli eventi. Dopo un lungo iter amministrativo e tecnico, ha visto infatti la luce una struttura multifunzione nata dal recupero di un bene confiscato alla mafia. Un evento dall'alto valore simbolico: «Il percorso della legalità - sottolineano da Ecolandia - trova una nuova evidenza pubblica e diventa testimonianza che c'è un'unica strada da percorrere per cercare il riscatto della nostra terra».

Anni fa il consorzio Macramè, dopo l'assegnazione delle componenti di una struttura balneare, ha chiesto la disponibilità a ridare vita in una nuova dimensione, creando un centro di aggregazione destinato a funzioni sociali e civili.

Il sogno è diventato realtà: nell'area “Terra” del Parco Ecolandia ha trovato posto, dunque, un altro segno di riconoscimento identitario di chi ha deciso di restare in questi territori per difendere i valori della giustizia, della moralità, dell'etica. Un esempio in tal senso è stato Giuseppe Spinelli, al quale verrà intitolata la sala convegni: uomo di grande cultura, conosciuto per la forza di volontà che lo ha portato, dopo una parte della sua vita spesa al Nord, a rientrare nella sua regione dedicare il sua impegno alla cura non solo della propria azienda (una fattoria didattica) ma al riscatto della sua terra dal terribile giogo della 'ndrangheta.

Nel suo ricordo, la direzione del parco ha deciso di dedicare a lui, tornato per scelta nella propria terra ed alla quale ha dedicato la propria vita, questo luogo simbolico, «affinché tanti possano conoscere la sua storia e trarne le giuste considerazioni». Alla manifestazione di ieri era presente il figlio Vincenzo, che ha scelto di proseguire l'opera del padre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook