Mercoledì, 28 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Muore dopo un giorno in ospedale. Giallo a Locri, scatta un’inchiesta
SALMA SEQUESTRATA

Muore dopo un giorno in ospedale. Giallo a Locri, scatta un’inchiesta

di
Il “caso“ al pronto soccorso, sfortunato protagonista un 77enne di Antonimina
morte sospetta, ospedale locri, Reggio, Cronaca
Ospedale di Locri

Nuova tegola per l’ospedale di Locri che finisce sotto i riflettori per un nuovo presunto caso di malasanità, dopo che nei giorni scorsi è finito sulle prime pagine per un’aggressione ai danni di un dipendente. A morire, per cause che sono da accertare, è stato Luigi Larosa, di Antonimina, che avrebbe compiuto 77 anni ai primi di giugno. Da una prima ricostruzione dei fatti l’anziano è giunto all’ospedale di Locri nella giornata di sabato scorso ed è rimasto presso il Pronto soccorso, dove è deceduto il giorno dopo. Una morte che ha colto impreparati i congiunti del 77enne che, alla notizia e appena giunti sul posto, hanno immediatamente chiamato i Carabinieri che hanno proceduto con gli adempimenti di rito, avvisando la Procura di Locri, nello specifico il sostituto procuratore Rosanna Sgueglia. La salma dell’anziano antoniminese è stata sottoposta a sequestro, così come sono stati recepiti gli atti e i documenti del paziente. Successivamente la Procura di piazza Fortugno ha proceduto con l’iscrizione nel registrato degli indagati di tre persone, dipendenti dell’ospedale di contrada Verga, ai quali si contesta l’ipotesi di reato di omicidio colposo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook