Mercoledì, 28 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, un quartiere a secco 10 giorni per una saracinesca... chiusa
IL DISAGIO

Reggio, un quartiere a secco 10 giorni per una saracinesca... chiusa

Solo dopo l’intervento dei Carabinieri si è risolto il “giallo” a Bocale

Rubinetti a secco per oltre una settimana, nei giorni più roventi dell’inizio di estate. La sete della periferia sud della città non è una novità, purtroppo, ma solitamente i disservizi sono frutto di guasti. Questa volta nella migliore delle ipotesi si tratterebbe di una imperizia, nella peggiore di una negligenza. Per svelare il giallo della carenza d’acqua al quartiere di Campoli, è stato necessario l’intervento degli uomini dell’Arma. Dopo giorni di segnalazioni di richieste di intervento, di telefonate, i cittadini residenti nell’area si sono rivolti ai Carabinieri, solo dopo la loro “sollecitazione” una squadra di tecnici hanno scoperto che il disservizio era dovuto ad una saracinesca abbassata. Una rete chiusa. Eppure questa ipotesi era subito stata segnalata, i cittadini invano hanno ribadito che il serbatoio che rifornisce la zona era pieno, mentre i rubinetti rimanevano tristemente asciutti. Ma non è servito a nulla.

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook