Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, dal Gup le gang che gestivano le piazze dello spaccio a Sbarre
DROGA

Reggio, dal Gup le gang che gestivano le piazze dello spaccio a Sbarre

di
Fissata l’udienza preliminare: per 24 è stato chiesto il rinvio a giudizio. Le due associazioni avevano monopolizzato le cessioni di cocaina eroina e marijuana nei rioni Guarna e Caridi e sul viale Calabria

Obiettivo condiviso per le due gang della droga che scorrazzavano nella storico quartiere di Sbarre, chi con base operativa tra i ruderi degli ex rioni popolari Guarna e Caridi e chi, invece, tra le palazzine di viale Calabria: dominare una delle principali piazze dello spaccio della cintura urbana sud di Reggio. I 24 indagati del blitz antidroga “Sbarre” operavano in autonomia ma in sintonia, con metodi e dinamiche criminali paralleli ma trovando sempre un punto di contatto e di convergenza nel nome degli affari illeciti. Addirittura, rilevano gli inquirenti e si ricava dagli atti della Dda, per spacciare droga di ogni tipo (cocaina, eroina e marijuana) bandivano l'eventualità di farsi concorrenza reciproca e qualora servisse trovavano sempre l'intesa per risolvere le controversie. Dal 12 luglio sfileranno all'Aula bunker per l'udienza preliminare capi e gregari delle due cellule criminali incastrate dalla retata dei Carabinieri dello scorso settembre.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook