Domenica, 19 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palmi, inquinamento del mare: il Circolo Armino attacca
SPORCIZIA

Palmi, inquinamento del mare: il Circolo Armino attacca

di
L'affondo: “Inerzia delle istituzioni, smettano di fingere di ignorare il problema”

«Di fronte all’inerzia che in questi anni ha caratterizzato le istituzioni calabresi su uno dei principali problemi della regione, l’inquinamento delle acque marine costiere, l’iniziativa assunta qualche giorno addietro dalle Procure di Palmi, di Vibo Valentia e di Lamezia Terme sembra muoversi nella giusta direzione».
Pino Ippolito, consigliere di opposizione in consiglio comunale, torna ad affrontare un tema ricorrente nelle battaglie del Circolo Armino: «Le reti fognarie dei comuni costieri, quando esistono, sono un colabrodo. Lo sversamento – spiega Ippolito – di acque reflue da rete fognaria direttamente in mare è stato osservato, documentato, immortalato su foto e su video. Non basta. Vi sono interi quartieri, soprattutto a mare, non collegati alla rete fognaria ma non viene esercitato alcun controllo sul corretto impiego di fosse biologiche e pozzi neri».

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook