Giovedì, 28 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Stilo, omicidio Geracitano: confermato in Cassazione l'ergastolo a Spagnolo
IL PROCESSO

Stilo, omicidio Geracitano: confermato in Cassazione l'ergastolo a Spagnolo

di
“Quadro indiziario grave, preciso e concordante”. Le conclusioni dei magistrati reggini sono state confermate dalla Cassazione
Reggio, Cronaca
La Corte di Cassazione

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna all’ergastolo per Fernando Spagnolo, accusato di essere l’esecutore materiale dell’omicidio di Marcello Geracitano, ucciso la sera del 16 gennaio 2005 sulle montagne del comune di Stilo.

I giudici della prima sezione penale hanno rigettato i ricorsi presentati dagli avvocati Maria Teresa Caccamo del foro di Palmi, e Fabio Rocco del foro di Roma, che hanno difeso il 66enne Spagnolo.

In primo grado la Corte di Assise di Locri, all’esito dell’istruttoria dibattimentale, durata 30 udienze, ha assolto l’imputato. Contro la sentenza emessa il 13 luglio del 2016 ha proposto ricorso la Procura di Locri, in particolare, il sostituto procuratore Rosanna Sgueglia, che ha chiesto la riforma della decisione di primo grado sulla scorta della rivalutazione dei singoli indizi e delle singole circostanze fattuali «anche conto dell’esistenza dell’unico e certo movente emerso dal processo».

La Corte di assise di appello di Reggio Calabria, con sentenza del 5 giugno 2019, ha accolto il ricorso del pm di Locri ed ha condannato l’imputato all’ergastolo. Le conclusioni dei magistrati reggini sono state confermate dalla Cassazione che ha rigettato il ricorso dei difensori dell’imputato.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook