Venerdì, 22 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Parco d'Aspromonte, le accuse ad Autelitano "sono atti di sciacallaggio politico"
LA REPLICA

Parco d'Aspromonte, le accuse ad Autelitano "sono atti di sciacallaggio politico"

I parlamentari pentastellati difendono il «buon operato del presidente»

I parlamentari pentastellati si difendono, si schierano dalla parte del presidente del Parco e delle sue scelte. Lo fanno ripercorrendo la sua storia. «Da settimane accuse diffamatorie sono indirizzate al M5S e al presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Il presidente Autelitano torna alla guida dell’Ente nel febbraio 2020 nominato dal ministro Costa, dopo che lo stesso aveva presieduto il Parco per 5 anni nel periodo 2007-2012 e sono stati proprio i risultati conseguiti nella sua precedente gestione ad averlo riportato alla guida dell’Ente nel governo Conte-2. Le forze politiche che in queste settimane hanno duramente attaccato il presidente se ne facciano una ragione: Autelitano continuerà a lavorare nell’interesse del Parco come ha sempre fatto al fine anche di ristabilire un quadro di verità e per rendere giustizia a quei dipendenti rimasti che con grande spirito di sacrificio ed abnegazione si stanno prodigando, in prima linea, a difendere l'Ente in questo momento così difficile». Considerazioni espresse e condivise dai parlamentari calabresi del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Auddino, Giuseppe D’Ippolito, Anna Laura Orrico, Massimo Misiti, Riccardo Tucci.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook