Domenica, 05 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio Calabria, i dipendenti del Parco d'Aspromonte minacciano lo stato di agitazione
LE TENSIONI

Reggio Calabria, i dipendenti del Parco d'Aspromonte minacciano lo stato di agitazione

di
Reggio, Cronaca
La sede del Parco Nazionale dell’Aspromonte a Gambarie

Non ci stanno a fare da parafulmine agli attacchi che stanno piovendo da mesi sul Parco. I dipendenti scrivono ai rappresentanti sindacali e per conoscenza al presidente e al Consiglio direttivo dell’Ente Parco d’Aspromonte, “minacciando” la proclamazione dello stato di agitazione. Una nuova turbolenza per l’Ente presieduto da Leo Autelitano, che si trova a dover fronteggiare, una crisi dietro l’altra nel mezzo di una serie di vicende che pare siano finite anche sul tavolo della Procura attraverso degli esposti.
Il motivo dell’ultima “grana”? Queste continue tensioni ricadono sul loro lavoro dei dipendenti che hanno affrontato il problema nel corso di un’assemblea sindacale. «Di questi attacchi umiliano le professionalità» ma a fronte di questa situazione «gli amministratori dell’ente non solo nulla hanno fatto a tutela dei dipendenti, ma paradossalmente li sottopongono insistentemente ed indebitamente a reiterate e vessatorie ingerenze senza dubbio inopportune e ingiustificate».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook