Domenica, 05 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Roccella Jonica, ancora un altro sbarco: 240 migranti a bordo di un peschereccio in avaria
IL SALVATAGGIO

Roccella Jonica, ancora un altro sbarco: 240 migranti a bordo di un peschereccio in avaria

Dopo lo sbarco nel porto di Roccella, i profughi sono stati sottoposti al test del tampone molecolare.

Ancora uno sbarco di migranti al Porto «Delle Grazie» di Roccella Ionica, nella Locride. Nel pomeriggio di oggi, verso le 16, dopo un’operazione di soccorso in mare compiuta dai militari delle sezioni navali di Roccella e del Roan di Vibo Valentia della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera roccellese, sono stati 240 i migranti sbarcati nella struttura portuale.

Si tratta di migranti, in gran parte giovani e con tanti minori non accompagnati, tutti di sesso maschile e di nazionalità, in prevalenza, egiziana e siriana. I 240 profughi, prima di giungere a Roccella Ionica, si trovavano a bordo di un vecchio peschereccio di circa 25 metri con i motori in avaria e in balia del mare mosso localizzato dai militari delle Fiamme gialle a poco più di 10 miglia dalla costa della Locride.

Con quest’ultimo sbarco è salito a 53 il numero degli arrivi (48 solo a Roccella) che finora si sono verificati negli ultimi cinque mesi nel tratto di costa della Locride per un totale di quasi seimila migranti. Dopo lo sbarco nel porto di Roccella, i profughi sono stati sottoposti al test del tampone molecolare.

Successivamente sono stati momentaneamente sistemati, vista anche la mancanza di spazi adeguati, in una tensostruttura realizzata di recente all’interno del porto e gestita dai volontari della Croce rossa e della Protezione civile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook