Martedì, 25 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Locri, la superstrada Ionica non è utopia. "Pnrr opportunità irrinunciabile"
INFRASTRUTTURE

Locri, la superstrada Ionica non è utopia. "Pnrr opportunità irrinunciabile"

di
Al convegno di contrada Moschetta il punto dell’europarlamentare Vincenzo Sofo

La Statale 106 è un’arteria che deve essere ultimata fino a Reggio Calabria, e lo si deve fare con le opportunità che vengono dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. È quanto invocato con forza nel corso dell’interessante incontro che si è tenuto ieri pomeriggio a Locri dove, nella splendida cornice del Salone del Frantoio della tenuta “Il Palazzo” di contrada Moschetta, si sono susseguiti interventi che hanno lanciato un appello al Governo guidato dal premier Mario Draghi affinché chieda all’Unione Europea l’inserimento della Statale 106 nella rete di trasporti europea, necessario per ottenere i fondi utili per la messa in sicurezza e il potenziamento della superstrada ionica. L’europarlamentare Vincenzo Sofo, di Fratelli d’Italia, ha riferito dei termini di confronto che ha avuto in Europa, dove ha presentato un emendamento finalizzato a inserire la 106 nella rete di trasporti europei, ricordando come il Governo Draghi rivesta un ruolo importante nel promuovere i progetti sulla viabilità nazionale, e quindi provvedere alle risorse necessarie per concludere la strada fino allo Stretto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook