Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, al via la campagna di Confcommercio "ComproSottoCasa perchè mi sento a casa"
L'INIZIATIVA

Reggio, al via la campagna di Confcommercio "ComproSottoCasa perchè mi sento a casa"

Un Natale che avrebbe dovuto essere all’insegna di un ritorno alla “quasi normalità” ma l’emergenza sanitaria non accenna a fermarsi.

Per questo Confcommercio Reggio Calabria ha lanciato la campagna "#ComproSottoCasa perché mi sento a casa" con l’obiettivo di valorizzare e sollecitare gli acquisti nei negozi di vicinato che offrono comodità, bellezza, sicurezza, accoglienza. Proprio in questo periodo di festività è importante affidarsi in maniera convinta al negozio sotto casa, di fiducia, dove trasparenza e servizio, oltre che il prezzo, sono sempre garantiti.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Reggio Calabria e che quest’anno si svolge a sostegno di Casa di Benedetta, è stata presentata stamattina nel Salone dei Lampadari Italo Falcomatà di Palazzo San Giorgio alla presenza del Presidente di Confcommercio Lorenzo Labate, del Sindaco facente funzioni Paolo Brunetti, dell’Assessore alle Attività Produttive Angela Martino, del Presidente dell’Associazione Abakhi – Casa di Benedetta Alessandro Cartisano e dei Commercianti che hanno aderito all’iniziativa, presenti in una giornata particolare di fervente attività considerato il periodo natalizio.

«Pensavamo che avremmo potuto archiviare definitivamente l’emergenza sanitaria- ha affermato il Presidente di Confcommercio, Lorenzo Labate – ma ci rendiamo conto che non è così, poiché l’aumento dei contagi ha fatto sì che non si possa tornare ad una normalità completa. Noi, tuttavia, la normalità dobbiamo inseguirla, dobbiamo riappropriarcene. Valorizzare, promuovere e premiare in questo momento i negozi del nostro territorio diventa fondamentale, perché l’acquisto “sottocasa” è un acquisto di valore se pensiamo che i negozi di vicinato oltre a svolgere una funzione economica sono davvero anima e cuore pulsante della città, gestiti da commercianti, uomini e donne, che vivono, amano e proteggono la nostra terra. In questa direzione – ha continuato Labate - quest’anno Confcommercio e tantissimi commercianti, incontrando pieno supporto dell’Amministrazione comunale, hanno scelto di dare un segnale di presenza al territorio, richiamando l’attenzione dell’intera cittadinanza e, soprattutto, sostenendo direttamente ed in modo concreto “Casa di Benedetta”, fiore all’occhiello della nostra realtà cittadina che si occupa di assistere minori in difficoltà».

«L’economia deve andare a braccetto con il sociale ed è importante che questa iniziativa si svolga durante le festività natalizie – ha commentato Angela Martino, Assessore Comunale alle Attività produttive – perché rappresenta il momento di una auspicabile maggiore vivacità del commercio, e noi sappiamo quanto questo settore sia forte e importante sul territorio reggino. Quest’anno è dovere di tutti noi sostenere con il massimo dell’impegno il territorio, le attività economiche e le realtà sociali. L’iniziativa di Confcommercio che va in questa direzione non poteva non trovare il pieno supporto e condivisone del Comune e del Settore. Anche perché sono da apprezzare davvero i privati, i commercianti che, pure avendo subito gravi penalizzazioni in questi mesi, riescono a rivolgere attenzione anche a chi ha più bisogno».

Per il Sindaco ff Paolo Brunetti «Questa iniziativa da una parte è un aiuto ai più fragili, dall’altra uno stimolo per i cittadini a “spendere” nella propria città. La pandemia ha portato ad un aumento del commercio online ma, in quel caso, dopo l’acquisto non c’è nessuno a fare un sorriso. Nel volto dei commercianti invece c’è la gratitudine di chi ci mette il cuore in quello che fa. È sicuramente nostro dovere come Amministrazione affrontare le serie problematiche della nostra città. Tuttavia, è anche fondamentale dare segnali piccoli e grandi di presenza e attenzione al territorio e al Commercio come, in questa occasione, sostenendo una splendida iniziativa fatta di sociale e solidarietà o come pure fatto di recente, sempre per richiamare una istanza di Confcommercio, con l’istituzione del parcheggio gratuito nelle vie del centro in tre giornate prenatalizie».

Alessandro Cartisano, presidente dell’Associazione Abakhi che gestisce “Casa di Benedetta” ha ringraziato Confcommercio, i Commercianti e l’Amministrazione Comunale per la vicinanza ed ha evidenziato l’importanza dell’iniziativa che, ha raccontato «ha risvolti economici importanti per la campagna di acquisto sotto casa e, per quel che riguarda le realtà che ogni giorno la nostra Associazione tocca con mano, le finalità sociali. In questo contesto non ci si può dimenticare di due cose: la solidarietà ed i minori. Aspetti assai delicati della nostra società odierna se si pensa che i giovani di oggi diventeranno uomini, madri e padri delle famiglie che verranno, hanno bisogno di attenzioni e vanno supportati nel loro percorso di crescita, anche se alcuni partono da condizioni di svantaggio. Nessuno si può sentire escluso da questa responsabilità».

Gli esercizi aderenti all’iniziativa effettueranno una donazione a Casa di Benedetta per ogni acquisto superiore ai 30 euro ed anche i clienti saranno invitati ad un gesto di solidarietà. Sono riconoscibili dalla locandina esposta e dalla vetrofania e, inoltre, l’elenco aggiornato è presente su sito di Confcommercio Reggio Calabria.

Confcommercio ricorda i sei buoni motivi per fare gli acquisti sotto casa:

sostieni l’economia e l’occupazione del tuo territorio;
trovi un servizio personalizzato e di qualità: il negoziante “sotto casa” conosce molto bene il prodotto che vende (è lui stesso ad ordinarlo) ed anche il cliente, che spesso è anche il vicino di casa, è quindi in grado di fornire consigli utili e personalizzati;
aumenti la sicurezza nei quartieri: la presenza delle attività commerciali garantisce un presidio continuo nel territorio e le vetrine illuminate danno più tranquillità nelle ore serali;
aiuti il tuo territorio: i negozianti sono sempre i primi a sostenere le iniziative delle piccole realtà sportive e sociali del paese (Parrocchie, Associazioni…);
crei relazioni: nei negozi di quartiere si creano e si sviluppano relazioni umane e personali, si possono fare “quattro chiacchiere”, ascoltare consigli e scambiare esperienze...
rispetti l’ambiente: raggiungendo i negozi sotto casa riduci i gas inquinanti;

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook