Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Clan Libri a Reggio, 6 condanne per le nuove leve: regge il “Theorema” della Dda
L'INCHIESTA

Clan Libri a Reggio, 6 condanne per le nuove leve: regge il “Theorema” della Dda

di
Definito il processo con rito ordinario: il Tribunale ha anche assolto dalle accuse due imputati
Reggio, Cronaca

Sei condanne per oltre mezzo secolo di carcere e due assoluzioni. È stata questa la decisione assunta dal Tribunale presieduto dal giudice Fabrizio Forte (a latere Berardi e Me) che ha recepito quasi in toto le richieste (sette condanne per quasi 60 anni di carcere) che avevano formulato i pm antimafia Stefano Musolino e Walter Ignazitto.

Si è concluso, dunque, il primo atto del processo “Theorema-Roccaforte” celebrato con il rito ordinario con le condanne di Stefano Sartiano a 17 anni di reclusione; 13 anni e sei mesi sono stati inflitti a Domenico Pratesi; 13 anni a Domenico Sartiano; 3 anni a Saverio Nocera; 3 anni anche per Maria Chirico; 2 anni e sei mesi per Caterina Angela Stivilla. Il Tribunale ha assolto dalle accuse Leandro D’Ascola, difeso dall’avv. Saverio Gatto, e Angela Pirrello, difesa dall’avv. Carmelo Chirico.

Nel processo “Theorema-Roccaforte” le ipotesi di reato che il Tribunale collegiale ha valutato andavano, a vario titolo, dall’associazione di tipo mafioso all’estorsione, dalla detenzione illegale di armi aggravati dal metodo mafioso all’intestazione fittizia di beni, violenza privata e altro ancora.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook