Venerdì, 12 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gioia Tauro, nel Milleproroghe il primo fondo per il pensionamento dei portuali
PORTUALI

Gioia Tauro, nel Milleproroghe il primo fondo per il pensionamento dei portuali

di
Il Sul accoglie con soddisfazione l’approvazione dell’emendamento. L’idea è favorire la salute ma anche il ricambio generazionale

“Eppur si muove”: il Coordinamento portuali del Sul Gioia Tauro accoglie con soddisfazione l’approvazione – in Commissione Bilancio della Camera – dell’emendamento al DL Milleproroghe che dispone un primo stanziamento per la creazione di un fondo per il pensionamento anticipato dei lavoratori portuali. Il primo passo per il giusto inserimento della categoria nei lavori usuranti; l’idea è favorire il ricambio generazionale e tutelare la salute dei lavoratori portuali.
«Sull’argomento – evidenzia il Coordinamento del Sul – nel luglio 2020, dopo un attento approfondimento, abbiamo informato con una relazione tecnica tutti gli stakeholder coinvolti, tra cui i vari Ministeri, le parti sociali e l’AdSP di Gioia Tauro, con la quale ci siamo più volte interfacciati e dalla quale abbiamo ottenuto importante sostegno sul tema. Questo primo passo – aggiunge il sindacato – segna l’inizio di un percorso per rendere strutturale lo status di “lavoro usurante” per i lavoratori che operano all’interno dei porti in attività altamente gravose; in occasione della visita a Gioia Tauro della Commissione Trasporti, prevista a breve, si auspica che tra i progetti di sviluppo e rilancio dei porti nazionali abbiano la giusta attenzione i diritti e le tutele dei lavoratori del settore».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook