Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Polemica a Siderno su riscossione e depurazione: “Pagheremo anche il debito di Locri”
IL DIBATTITO

Polemica a Siderno su riscossione e depurazione: “Pagheremo anche il debito di Locri”

di
Si proverà a individuare un operatore alternativo per porre un freno all’evasione. Sgarlato: «Come Comune capofila non possiamo esimerci»
Reggio, Cronaca
Il Comune di Siderno

L’atto d’indirizzo teso a individuare un nuovo agente cui affidare la riscossione coatta dei tributi e delle entrate tributarie e il riconoscimento di tre debiti fuori bilancio derivanti da altrettante sentenze. La seconda parte della seduta di consiglio comunale tenutasi lunedì pomeriggio è stata incentrata su questi punti all’ordine del giorno.
È stato l’assessore al Bilancio Pietro Sgarlato a introdurre il punto più discusso spiegando che «con questo atto d’indirizzo l’amministrazione prova a individuare un operatore alternativo, visto che l’Agenzia delle entrate e riscossioni che sta attualmente curando il servizio non ha prodotto buoni risultati». Il primo rilievo mosso è stato quello del capogruppo di “Siderno 2030” Mimmo Sorace che ha osservato che «in questi casi si corre sempre il rischio di procedere a pignoramenti anche per importi irrisori. Bisognerebbe – ha proseguito – prevedere una franchigia quando l’importo del debito del contribuente è pari a pochissime decine di euro».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook