Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rifiuti a Reggio, differenziata al 40%. È il massimo, di più non si può
AMBIENTE

Rifiuti a Reggio, differenziata al 40%. È il massimo, di più non si può

di
Ad agosto 2021 l’annuncio del passaggio alla raccolta mista in città ma le varie vicissitudini sul bando e gli impianti hanno fermato tutto

La percentuale di raccolta differenziata della spazzatura resta ferma al 40%. Confermato il leggero aumento rispetto ai mesi scorsi quando il tonfo era stato marcato. Al momento questo è il massimo raggiungibile nel comune sul fronte della differenziata. La società Teknoservice che continua a lavorare nel limbo in attesa della decisione nel merito sul ricorso presentato da “Ecologia Oggi” sta facendo quello che è possibile fare in attesa di organizzare meglio il servizio per come era stato previsto dall’amministrazione comunale nell’agosto del 2021. Le finalità del bando sono ambiziose ma purtroppo fino a ora rimaste attuate soltanto in minima parte: con quelle novità si puntava a correggere gli errori del passato e migliorare il servizio. Era stato il primo cittadino Giuseppe Falcomatà (che adesso sta scontando la sospensione dalla carica per effetto della legge Severino scattata dopo la sentenza Miramare) ad ammettere i problemi riscontrati e ricordare le novità: la reintroduzione della raccolta stradale nei quartieri in cui il porta a porta ha presentato maggiori problemi (anche se nell’ultimo periodo tutta la città ha registrato problemi).

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook