Sabato, 04 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rosarno, rigata con un punteruolo l’auto di don Ciano parroco del Bosco
INTIMIDAZIONE

Rosarno, rigata con un punteruolo l’auto di don Ciano parroco del Bosco

di
Non è la prima volta che il sacerdote subisce un atto intimidatorio oltre alle lettere anonime tendenti a screditarlo

Un grave atto intimidatorio è stato compiuto nei confronti di don Pasquale Ciano, parroco della chiesa di Sant’Antonio in contrada Bosco, quinto stradone.
Mentre in chiesa, martedì sera, si svolgevano le funzioni vespertine seguite dall’esibizione del Coro parrocchiale, mani ignote, servendosi di un punteruolo, hanno rigato la macchina del sacerdote, parcheggiata nel piazzale.
Non è la prima volta che si verifica un atto del genere; in altre due circostanze è stato portato a termine un simile atto minaccioso. Sembrerebbe che da parte di un gruppo di residenti sia stata programmata una serie di azioni, comprese l’invio di lettere anonime, tendenti a screditare il ministero di un sacerdote di frontiera, a isolarlo e scoraggiarlo nella speranza che quanto prima si decida ad andare via.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook