Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Taurianova, Poliambulatorio trasferito al Centro agroalimentare

La struttura dell’Asp non è agibile

I servizi sanitari del Poliambulatorio di Taurianova sono stati trasferiti quasi completamente nei locali del Centro agroalimentare. La vetusta struttura di via Cavour, non più agibile e più volte sotto la lente di carabinieri del Nas e Vigili del Fuoco, sarebbe in attesa di imminenti lavori di riqualifica e ammodernamento grazie a risorse del bilancio dell’Asp che dovrebbero consentire al plesso di via Cavour di superare le attuali criticità.
Attualmente il Poliambulatorio sarebbe privo di un responsabile, anche in vista della nuova programmazione che dovrà arrivare sul sistema sanitario sul territorio cittadino. Sul tema, già da tempo oggetto di dibattito politico, è ritornato ieri il capogruppo consiliare del Partito Democratico, Simone Marafioti.
«Il 25 giugno del 2021, ossia un anno e otto mesi fa – ha ricordato il referente “dem” – presentai un’interpellanza sulla grave gestione del Poliambulatorio specialistico di Taurianova. Allora intesi porre l’attenzione sulla vergognosa situazione di abbandono della struttura, la quale soffriva della perenne carenza di personale e della mancanza di fondamentali strumentazioni per le imprescindibili diagnosi. A questo, oltre che al generale decadimento strutturale, aggiunsi l’impossibilità di registrare le ricette per le prestazioni sanitarie, con conseguente mancato adempimento di diversi servizi. L’amministrazione Biasi, dopo numerosi proclami nei quali vantava gli importanti risultati, rimase inerme quando l’Asp dismise l’ufficio protesico dopo solo quattro mesi, anticamera di ciò che purtroppo si prospetta oggi».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

Caricamento commenti

Commenta la notizia