Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Reggio, il Sentiero del Brigante scelto per il premio “I luoghi del cuore”

“I Luoghi del Cuore”: il Fai reggino sceglie il Sentiero del Brigante, con i suoi circa 130 km di “vita” tra il Parco Nazionale dell'Aspromonte e il Parco Naturale Regionale delle Serre. «Sosterremo il Gea, Gruppo Escursionisti d'Aspromonte per la candidatura del 2020 di questo percorso suggestivo e molto importante», annuncia Rocco Gangemi, capodelegazione del Fai della nostra città di cui fanno parte volontari provenienti dal mondo accademico, professionale e del giornalismo. «Lungo il cammino - spiega ancora Gangemi -, si susseguono designazioni toponomastiche che richiamano storie di ribelli e briganti e anche i racconti, le leggende e i documenti d'archivio ne tramandano le gesta».

Dunque, “I Luoghi del Cuore” diventano strumento e testimonianza di coesione civile e sociale per contribuire alla ripartenza del Paese? Asserisce Gangemi: «Proprio così. In emergenza coronavirus, riveste un valore speciale questo che è il più importante progetto italiano di sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio con le segnalazioni da parte dei cittadini. È la dimostrazione che, anche in tempi di pandemia, si può fare qualcosa per la cultura e la bellezza. Così, attraverso questa edizione speciale dei Luoghi del Cuore, e proprio nel decennale del censimento, il Fai vuole dimostrare quanto le persone insieme, anche restando a casa, possano essere il motore di cambiamento per il proprio territorio e per il patrimonio culturale».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Reggio

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Persone:

Caricamento commenti

Commenta la notizia