Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Reggio, benemerenza al fotografo reggino Antonio Pellicanò
CITTÀ METROPOLITANA

Reggio, benemerenza al fotografo reggino Antonio Pellicanò

Il sindaco ff Carmelo Versace: "Territorio cresce solo con la cultura"

È stata consegnata una targa benemerita al fotografo reggino di fama internazionale Antonio Pellicanò, per il prestigioso riconoscimento che lo ha visto vincitore, tra oltre 170mila partecipanti, della "Sony National Awards", assegnato nell’ambito dei Sony World Photography Awards 2022. Con un progetto sul sarto reggino Riccardo Lavino, in arte "Richard", Pellicanò ha infatti conquistato la giuria assicurandosi così anche l'esposizione delle foto a Londra alla consueta mostra alla Somerset House di Londra dal prossimo 13 aprile al 2 maggio 2022. La cerimonia, voluta dalla Città metropolitana, si è svolta nella biblioteca "GildaTrisolini" di Palazzo Corrado Alvaro.

"Mi auguro questo sia solo l'inizio di un percorso che utilizzi questo mio traguardo come un riferimento per chi, soprattutto fra i giovani, vuole affacciarsi al mondo con la sua arte emancipandosi dagli stereotipi che legano la città, in negativo, ad una sola e cristallizzata immagine" ha affermato il fotografo ricevendo il riconoscimento a Palazzo Alvaro.

Consegnando la targa a Pellicanò, il sindaco f.f. Carmelo Versace ha rafforzato e rilanciato il messaggio sottolineando che "per lo sviluppo del nostro territorio non servono chissà quali megaopere; servono sì i servizi essenziali ma serve soprattutto la cultura che è la base per la crescita di una comunità". Il delegato metropolitano alla cultura, Filippo Quartuccio, esprimendo grande compiacimento per questo risultato, ha voluto confermare la piena disponibilità dell'Ente ad una collaborazione già intrapresa prima del premio e che, a maggior ragione, non può che continuare con maggiore convinzione.

Presente anche l'assessora comunale Irene Calabrò che ha annunciato, proprio in merito a questo settore artistico, l'impegno a realizzare con i fondi PNRR una "fototeca" alla Biblioteca De Nava che si svilupperà, d'altronde, anche al Teatro Cilea e presso lo stesso Palazzo San Giorgio; "perché la città e questi luoghi hanno bisogno di raccontare la loro storia".

Sulla targa un messaggio inequivocabile sul valore del fotografo e della fotografia stessa che ci consente di andare “oltre” rivelandoci l’essenza delle cose.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook