Sabato, 19 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
LA VERTENZA

Porto di Gioia Tauro, chiesto un tavolo di crisi al ministero

di
comune rosarno, porto gioia tauro, vertenza lavoro porto gioia, Reggio, Calabria, Economia
Il porto di Gioia Tauro

Porto di Gioia Tauro: aprire un tavolo di crisi nazionale presso il ministero del Lavoro, con la partecipazione anche dei ministeri dei Trasporti e degli Interni. Da solo, l’incontro con Toninelli non servirà a nulla.

È la posizione di consiglieri di minoranza del Comune di Rosarno Zungri, Cusato e Gioffrè, con in testa l’ex sindaco Giacomo Saccomanno (che rumors sempre più insistenti danno in corsa per la presidenza dell’Authority gioiese), per i quali la questione va affrontata in modo complessivo, con una soluzione che non veda esclusivamente il momento attuale ma che imponga, invece, una visione generale e a lunga scadenza.

In attesa dell’incontro di domani, a Roma (in concomitanza al gate doganale è previsto un sit-in dei sindaci della Piana), prosegue il blocco delle attività messo in atto dai lavoratori. E continuano a piovere messaggi di solidarietà e vicinanza da parte delle associazioni, della gente comune e, naturalmente, della politica.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook