Lunedì, 09 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Rifiuti a Reggio, la tregua in Avr è già saltata

di
rifiuti reggio calabria, Claudio Nardecchia, Reggio, Calabria, Politica
Rifiuti

La pace tra i lavoratori e l’Avr, la società che gestisce il servizio di igiene urbana in città e in altri centri della provincia, o effettivamente oltre alle parole non c’è stata, oppure se era stata sottoscritta è durata solamente qualche giorno. Questo perché a distanza di pochissimo tempo dall’assemblea alla quale aveva preso parte l’amministratore delegato dell’azienda, Claudio Nardecchia, che aveva rassicurato i dipendenti circa il futuro dell’azienda e sulla regolare erogazione degli stipendi, è arrivata l’attivazione della procedura di raffreddamento che è l’anticamera dello sciopero.

Sul piede di guerra, come riporta l'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria, ci sono le forze sociali di Cisl, Uil e Fiadel che in una lettera firmata da Giuseppe Larizza, Domenico Lombardo, Giuseppe Triglia, Giuseppe Chirico, Antonio Errante, Fortunato Scopelliti, Giuseppe Palermo, Francesco Calluso, Francesco Cuzzola e Giuseppe Minniti che sono rappresentanti sindacali e rsu, si ricorda che l’azienda non ha mantenuto gli impegni presi proprio durante quell’incontro che si è svolto a Campo Calabro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook