Sabato, 22 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Palazzo Campanella, incarico al cognato del sindaco: affidamento legittimo ma inopportuno?
IL CASO

Palazzo Campanella, incarico al cognato del sindaco: affidamento legittimo ma inopportuno?

di
Antonio Monorchio, Maurizio Priolo, Reggio, Calabria, Politica
Consiglio regionale della Calabria

A pochi giorni dal voto per il rinnovo del Consiglio regionale, la politica reggina non perde l'occasione di farsi un autogol, di quelli clamorosi che fanno crescere ancora di più il distacco della gente da quella stessa politica che in queste ore sta provando a mostrare il suo volto migliore per meritarsi i consensi dei reggini.

È accaduto, infatti, che il dirigente del settore tecnico del Consiglio regionale, Maurizio Priolo, abbia affidato un incarico diretto «inerente alla redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica per la riqualificazione di Palazzo Campanella» al giovane ingegnere Antonio Monorchio.  È bene sottolineare subito che si tratta di un affidamento diretto legittimo (infatti l'importo è di 32.749,28 euro, ben al di sotto della soglia dei 40 mila) ma decisamente inopportuno per due ordini di motivi.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Reggio

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook