Giovedì, 23 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Cinquefrondi, boom di richieste per il progetto case ad 1 euro
L'INIZIATIVA

Cinquefrondi, boom di richieste per il progetto case ad 1 euro

Il sindaco Conia: "Richieste sopraggiunte da ogni parte del mondo, tra il forte entusiasmo e la voglia di impegnarsi a veder «risorgere» una parte di storia"

Il progetto «Case a 1 euro», che prevede la cessione gratuita, al prezzo simbolico di 1 euro, di immobili vetusti e abbandonati ubicati nel centro storico, prende forma a Cinquefrondi, nel Reggino. Sono state, infatti, assegnate le prime case. «Il processo di analisi per l’individuazione dei beneficiari - spiegano il sindaco, Michele Conia, e la consigliera comunale Francesca Ieraci - è stato abbastanza lungo ma necessario a causa delle migliaia di richieste che continuano a pervenire ogni giorno. Richieste sopraggiunte da ogni parte del mondo, tra il forte entusiasmo e la voglia di impegnarsi a veder «risorgere» una parte di storia, la nostra. I proprietari, con la mediazione delle agenzie, che si sono rese disponibili, espleteranno tutti gli adempimenti burocratici affinchè le case diventino, a tutti gli effetti, proprietà degli acquirenti».

Scopo dell’iniziativa, come più volte sottolineato dall’amministrazione comunale, spiegano i due esponenti politici, «è infatti proprio quello di ridar vita al centro storico, per troppo tempo abbandonato, valorizzare i luoghi che in passato hanno caratterizzato il cuore pulsante della cittadina e fare in modo che diventi un centro culturale, turistico, nonchè un luogo di incontro».

Cinquefrondi ha anche ottenuto due grandi finanziamenti che mirano alla ricostruzione e alla rivalutazione della parte storica del paese. «I tre progetti, insieme - spiegano - costituiscono un’importante occasione di sviluppo dal punto di vista economico e sociale. Cinquefrondi diventerà, infatti, la nuova casa di cittadini provenienti da tutte le parti del mondo, creando una crescita costruttiva e migliorativa per tutta la popolazione. Sarà pronta ad accogliere tutti con il calore e la disponibilità che, da sempre, ha contraddistinto il nostro modo di essere. Diventerà - assicurano -città del Turismo e della Cultura».

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook