Martedì, 30 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Il reggino Aloi guida il riavvicinamento dei Cavalieri di Cristo
RICONOSCIMENTO

Il reggino Aloi guida il riavvicinamento dei Cavalieri di Cristo

di
La benedizione di Papa Francesco durante l’Angelus: i Templari tornano nell’alveo del pieno riconoscimento della Chiesa

Era un incontro atteso da tempo. Un riconoscimento sentito, quello dei Poveri Cavalieri di Cristo, che domenica scorsa, schierati con i loro ampi mantelli bianchi, in piazza San Pietro, durante l’Angelus di Papa Francesco, hanno ricevuto il saluto e la benedizione del Santo Padre. Dopo la loro soppressione e le tante vicissitudini della storia che hanno penalizzato i Cavalieri nel mondo, domenica scorsa l’incontro e la benedizione di Papa Francesco in piazza San Pietro. In duecento, guidati dal gran maestro mondiale, l’avvocato reggino Nino Aloi, si sono schierati davanti al Santo Padre. Un riavvicinamento ed un riconoscimento che segue una serie di incontri con i Patriarchi della Chiesa e il patronaggio di sua eminenza Josè Sarajeva Martins. Dopo essere stati ricevuti dal cardinale Martino, dal cardinale Kabongo segretario dell’amato Giovanni Paolo II, dopo avere dimostrato con centinaia di opere di Carità la loro dedizione ai bisognosi.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook