Giovedì, 01 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Bagnara Calabra, sedici bimbi ucraini accolti alla Cittadella dell’Immacolata
SOLIDARIETA'

Bagnara Calabra, sedici bimbi ucraini accolti alla Cittadella dell’Immacolata

di
Accordo con il governo di Kiev

Sono giunti la scorsa notte alla Cittadella dell’Immacolata di Bagnara Calabra, dopo un viaggio lungo migliaia di chilometri, i bambini ucraini scappati dall’orrore della guerra che sta martoriando l’intera nazione ucraina in questi mesi.
Al loro arrivo in Calabria, i Piccoli Fratelli e Sorelle dell’Immacolata – la comunità religiosa che vive alla Cittadella – si sono ritrovati dinanzi a dei visi impauriti, provati, sotto shock e pieni di tristezza ai quali, però, si è riusciti subito a strappare un sorriso grazie alla calorosa accoglienza.
Tutto questo è stato possibile grazie a un accordo tra il governo ucraino e la Fraternità dell’Immacolata di Bagnara. Un atto pubblico che ha permesso a 16 bambini dai 7 ai 13 anni, di mettersi al sicuro dalla minaccia dei bombardamenti che imperversano senza tregua le zone di provenienza. Accolti alla Cittadella insieme a due tutor interpreti, rimarranno stabilmente insieme alla comunità religiosa fino a quando la situazione non permetterà il ritorno in patria.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook