Lunedì, 19 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE C

La Reggina sfata il tabù del "Razza", pari con la Juve Stabia

di

REGGINA-JUVE STABIA 1-1

MARCATORI: Conson (R) autorete al 21’, Solini (R) al 36’ p.t.

REGGINA (4-3-3): Confente 6,5; Kirwan 6,5, Conson 6, Solini 7, Mastrippolito 5,5; Marino 6 (dal 20’s.t. A. Viola 5,5), Salandria 7, Zibert 5; Tulissi 6 (dal 35’ s.t. Emmausso s.v.), Ungaro 6,5 (dal 21’ s.t. Franchini 6), Sandomenico 6,5. (Vidovsek, Ciavattini, Pogliano, Petermann, Navas, Tassi, Redolfi, Bonetto, Zivkov). All. Cevoli 6.

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani 7, Vitiello 5,5, Marzorati 5,5, Troest 6, Aktaou 5,5; Mastalli 6,5 (dal 28’ s.t. Mezavilla 6), Calò 5 (dal 13’ s.t. Vicente 6), Carlini 6,5; Melara 6,5 (dal 13’ s.t. Elia 6), El Ouazni 5 (dal 1’ s.t. Paponi 5,5), Canotto 5 (dal 13’ s.t. Di Roberto 5,5). (Venditti, Schiavi, Ferrazzo, Castellano, L. Viola, Dumancic, Sinani). All. Caserta 5,5.

ARBITRO: Paterna di Teramo.

NOTE: Paganti 149, abbonati 1500, incasso 1587 euro. Ammoniti Carlini, Vicente, Troest. Angoli 10-4

 

La Reggina sfata il tabù del “Luigi Razza” e ferma sul pari la Juve Stabia. Dopo due sconfitte consecutive incassate nello stadio vibonese, gli amaranto riescono nell’impresa di fermare la regina di questo scorcio iniziale di stagione reduce da sei vittorie di fila. Pari in tutto: nei gol e anche nelle traverse.

Ciò che era riuscito una settimana fa a Nunzio Zavettieri, non riesce a Fabio Caserta, altro reggino doc, originario di Melito Porto Salvo. Il tecnico della Juve Stabia deve accontentarsi del pari che vale comunque il primato in classifica in coabitazione con il Trapani ma con due partite in meno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook