Mercoledì, 21 Novembre 2018
CALCIO

La Reggina cerca normalità e staziona vicino alla zona playoff

di

Strano ma vero, continua a tenere banco il calcio dei carteggi e dei verdetti. Prevalenza sul calcio giocato, ovviamente. Nella classifica rivoluzionata ieri, per effetto delle penalizzazioni irrogate, la Reggina, a quota 8, staziona ad una sola lunghezza dalla postazione condominiale delle potenziali squadre da playoff: Francavilla, Bisceglie e Potenza. E con due partite tuttora da recuperare.

Può non voler dire nulla; oppure sì. Un altro verdetto, comunque di ordinaria amministrazione, ha interessato Massimo Taibi. Il direttore sportivo è stato infatti inibito fino a tutto il 6 novembre “per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro al termine della gara”.  Sandomenico aveva subito un fallo da rigore; il direttore di gara era più vicino all’azione.

"Il nostro giocatore – ci ha spiegato Taibi – ha ricevuto un calcio al ginocchio, mica si è colpito da solo. Già quattro o cinque episodi, tra penalty non dati e gol annullati, ci hanno detto male. Non ho offeso nessuno nel farlo presente. Negli spogliatoi ho ulteriormente chiarito. Sono rimasto molto deluso perché pensavo che fosse finita lì".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X