Venerdì, 23 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Reggina in buone mani con Guarna
CALCIO

Reggina in buone mani con Guarna

di

La Reggina è in “mani” sicure con il giovane Plizzari e il veterano Enrico Guarna. Quest'ultimo, nato a Catanzaro trentacinque anni fa, nel corso della carriera ha indossato, inoltre, le casacche di Locri, Ascoli, Lanciano, Ancona, Spezia, Bari, Foggia e Monza.

Nella prima amichevole ufficiale contro il Benevento ha esordito nel secondo tempo, sostituendo l'ex Milan. Per Toscano e Taibi è un punto fermo. Nonostante, infatti, le voci di mercato che lo volevano lontano dalla Calabria, è rimasto con entusiasmo.

L'anno scorso in parecchie circostanze è stato decisivo: «Ho compiuto soltanto il mio dovere, anche se i complimenti li accetto sempre volentieri. Sono concentrato in vista dell'inizio del campionato».

Quando si parlava di Viviano si era un po' preoccupato?

«Per niente. La società, a prescindere dalle notizie uscite sui giornali, non mi ha mai messo in discussione. Ringrazio l'allenatore e il direttore sportivo per aver creduto ancora nel sottoscritto. Spero di dare il mio contributo anche in B».

Come sta vivendo la concorrenza con Plizzari?

«Non c'è nessuna rivalità. Penso solamente ad allenarmi con la giusta intensità, il resto poi si vedrà. Con Alessandro abbiamo creato un ottimo rapporto e cercherò di aiutarlo. Nel ruolo di chioccia penso di trovarmi bene. Ci sarà comunque spazio per tutti».

Positive le prime impressioni sulla Reggina?

«Se si riferisce all'amichevole di Benevento credo proprio di sì. Il risultato ci sta stretto, non meritavamo la sconfitta. Pur essendo fermi da sei mesi, abbiamo tenuto testa ai più quotati avversari. Dobbiamo comunque migliorare in alcune situazioni».

Che campionato prevede?

«Come al solito vedremo una classifica corta, basteranno due vittorie per salire nella parte alta. Attenzione anche alle sconfitte che potrebbero farti scivolare in zona playout. Speriamo d'iniziare con il piede giusto».

Esordio complicato all'“Arechi” contro la Salernitana?

«In un certo senso sì. Affronteremo una squadra che conosce il torneo di B e ci farà soffrire. Proveremo a metterla in difficoltà utilizzando le nostre armi. Se ripeteremo la prestazione offerta al “Vigorito” torneremo a casa con un risultato positivo».

Via libera alla riapertura degli stadi: mille spettatori per gli sport all'aperto ha annunciato il ministro Spadafora.

«Finalmente si rivede la luce. Speriamo che sia il primo passo per tornare presto alla normalità. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi, non vediamo l'ora di riabbracciarli. L'anno scorso ci hanno dato una grossa mano».

Con l'arrivo di Maurizio Guido, in passato preparatore dei portieri del Milan, si è alzata l'asticella?

«Ci ha trasmesso input nuovi. Mi trovo a meraviglia con lui».

Novità nel regolamento. L'assemblea di B ha approvato la richiesta di modificare il numero di sostituzioni, portandolo a cinque. Toscano, durante la gara, potrà effettuarle in un massimo di tre finestre temporali.

Reginaldo con un post su Facebook ha salutato la città: «Vorrei ringraziare i tifosi, ho letto i commenti e mi hanno emozionato. Significa che sono riuscito a lasciare un segno ed era ciò che volevo quando ho firmato un anno fa».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook