Lunedì, 06 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Reggina, Ricci vuol lasciare il segno. Cresce l'attesa per la sfida con il Parma
SERIE B

Reggina, Ricci vuol lasciare il segno. Cresce l'attesa per la sfida con il Parma

di

Umiltà, determinazione, raziocinio. Caratteristiche che segnano la personalità di Federico Ricci, nel pieno della freschezza dettata dai suoi ventisette anni ma con la maturità di un calciatore smaliziato. Conosce la cadetteria, le difficoltà di un campionato imprevedibile che l'esterno romano, in carriera, ha già vinto due volte. Giunto a Reggio a titolo definitivo, uno dei pezzi pregiati del mercato estivo amaranto, Ricci ha qualità tecniche indiscutibili, ragion per cui dalle sue prestazioni ci si aspetta sempre “il lampo”, la giocata estemporanea. Alla Gazzetta del Sud, il calciatore della Reggina analizza le prime uscite stagionali e la sfida contro il Parma.

Big match domenica, che partita dovrà fare la Reggina per mettere in difficoltà il Parma?

«Siamo consapevoli di affrontare una delle squadre più forti del campionato. Ci stiamo preparando al meglio, non dobbiamo concedere nulla, partire subito con intensità e concentrazione perché in partite come queste il primo errore rischi di pagarlo».

Per il Parma qualche problema di risultati e i fischi nell'ultima gara interna, Reggina solida e continua…

«Mi aspetto una bella partita, loro sono una squadra molto offensiva ma anche noi, in ogni match, creiamo occasioni. Poi ci sarà un Granillo pieno, questo renderà l'atmosfera ancora più entusiasmante».

Quanto è differente giocare con il pubblico anche per il rendimento di un calciatore?

«È un altro tipo di partita, un altro sport… è il calcio. Senti l'adrenalina, la gente che ti sprona, è normale che in questo siamo stati bravi anche noi a portare il pubblico dalla nostra parte ed è importante perché i tifosi possono essere un'arma in più, il Granillo lo è sicuramente».

Lei è calciatore ambizioso, soddisfatto di queste prime otto giornate?

«Ha detto bene sono molto ambizioso, voglio fare di più ed essere incisivo nel match e nei risultati finali. Devo lavorare perché si può e si deve fare sempre meglio. Non posso ancora essere soddisfatto dei numeri personali, ma di certo non è mai mancata la voglia di aiutare la squadra».

Domenica l'occasione giusta?

«Sarebbe fantastico segnare il primo gol in una gara del genere e davanti al nostro pubblico…».

Primi mesi a Reggio, che impressioni?

«Mi trovo molto bene in città, amo il mare e la gente passionale che vive di calcio e questa è una città che trasmette tanto. La scelta è stata sicuramente quella giusta».

Superata quota 4500 tagliandi “staccati” per la sfida di domenica al Granillo. Oltre al portiere Micai squalificato, ancora assente Adjapong, mentre Aglietti continuerà a monitorare le condizioni del difensore Regini e dell'attaccante Denis. La società, intanto, ha promosso una mini campagna abbonamenti per le cinque gare interne contro Cittadella (1 novembre), Cremonese (21 novembre), Ascoli (30 novembre), Alessandria (12 dicembre), Brescia (26 dicembre). Sarà possibile sottoscrivere il “pacchetto” da lunedì prossimo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook