Lunedì, 06 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Reggina, il tempo degli esperimenti. La squalifica di Di Chiara “promuove” Liotti
SERIE B

Reggina, il tempo degli esperimenti. La squalifica di Di Chiara “promuove” Liotti

di

La Reggina approfitta della sosta più per migliorare i meccanismi che per rifiatare. Il tecnico Alfredo Aglietti sfrutta questi giorni con l'intento di accrescere le condizioni e l'inclusione negli schemi di chi, come Claud Adjapong, è stato a lungo fermo ai box.

Il recupero dell'esterno risulta quanto mai fondamentale: la sua duttilità e le doti di spinta, offriranno al tecnico una preziosa alternativa sulla fascia destra dello scacchiere amaranto. Fermo ai box Rigoberto Rivas che prosegue il percorso di recupero dal leggero affaticamento che lo ha costretto a l'ultima gara di campionato a Cosenza. L'honduregno non è stato impiegato nell'amichevole disputata ieri al centro sportivo Sant'Agata dalla Reggina contro la volenterosa squadra del Gallico Catona. Risultato finale di 8 a 0, buone indicazioni per mister Aglietti, specie dal reparto offensivo, dove tutti gli effettivi che si sono alternati sono andati a segno.

Sugli scudi il giovane Marco Tumminello, autore di un poker nella ripresa, mentre le altre reti sono state realizzate da Galabinov (doppietta) e Montalto nel primo tempo. A segno anche German Denis. Troppo evidente la differenza di categoria (ma un plauso comunque ai ragazzi di Giovanizzo per l'impegno profuso), ma spunti interessanti sia da alcuni singoli come Adjapong e Tumminello, in evidente crescita fisica e atletica, sia per l'intensità e il ritmo messi in campo dalla Reggina, come se fosse una gara di campionato.

Sensazioni di un gruppo che dal punto di vista motivazionale viaggia sempre sul pezzo, senza perdersi per strada. Oltre a Rivas, assenti anche Ejjaki e Franco che continuano a lavorare a parte. Il test è servito all'allenatore amaranto anche per provare le soluzioni in vista dell'assenza di Gianluca Di Chiara che salterà la sfida contro la Cremonese per squalifica. L'alternativa naturale è Daniele Liotti, esterno che ogni qualvolta è stato chiamato in causa ha sempre risposto “presente”, garantendo fluidità, dinamismo e costanza. Contro gli uomini di Pecchia sarà probabilmente lui ad occupare la zona mancina della difesa, mentre la soluzione di adattare Ivan Lakicevic su quel versante resta un'opzione minoritaria.

Il tecnico riflette anche sulla possibile coppia offensiva da opporre alla Cremonese, squadra che subisce pochi gol e permette rare occasioni da rete. Dopo l'ottima prestazione di Adriano Montalto a Cosenza, condita dalla rete decisiva per i tre punti, l'idea di confermare i due attaccanti “pesanti” è molto più che un'ipotesi. L'idea di Aglietti è quella di “occupare” l'area avversaria con il maggior numero di calciatori possibili, sia per tenere più schiacciata la difesa ospite, sia per aumentare la batteria delle possibilità offensiva.

Le precarie condizioni fisiche di Rivas e l'assenza di Di Chiara, inoltre, impongono anche scelte differenti sugli esterni di centrocampo, con Federico Ricci e Karim Laribi pronti a giocarsi un posto da titolare. Ma ancora c'è tempo per fare scelte definitive.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook