Domenica, 03 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Reggina sconfitta 2-0 a Terni. Da domani squadra in ritiro sino a sabato
SERIE B

Reggina sconfitta 2-0 a Terni. Da domani squadra in ritiro sino a sabato

di
Reggio, Sport
Roberto Stellone

Ternana Reggina  2-0
Marcatori: 
13’ pt. Pettinari, 16’st. Palumbo.
Ternana (4-3-2-1): Iannarilli 6, Defendi 6.5 (31’st Paghera sv), Sorensen, Capuano, Celli 6 (41’pt Ghiringhelli 6), Koutsoupias 6 (21’ st Diakitè 6), Agazzi 6 (21’st Proietti 6), Palumbo 7.5, Peralta (31’st Capone sv), Partipilo 7.5, Pettinari 7. All. C. Lucarelli 7.
Reggina: (4-2-3-1) Micai 6.5, Adjapong 5 (15’st Lakicevic 5.5), Aya 5, Cionek 5.5, Di Chiara 5, Bianchi 5 (15’st Kupisz 5.5), Crisetig 5, Folorusnho 5.5 (37’st Hetemaj sv), Cortinovis 5 (31’ Tumminello sv), Bellomo 5, Montalto 5 (37’st Denis sv). All. Stellone 5.
Arbitro: Colombo di Como 6.5
Note: spettatori 2.361 di cui 154 ospiti. Ammoniti: Cristiano Lucarelli, Agazzi, Pettinari, Palumbo, Montalto, Crisetig, Folorunsho, Cionek. Al 26’ della ripresa Bellomo subisce il rosso diretto per un intervento scomposto nei confronti di Proietti. Al 36’ della ripresa Micai respinge il rigore di Partipilo. Calci d’angolo: 3-3. Recupero: 2’pt; 4’st.

Il buio si è fatto più fitto e il calvario continua. Nella giornata in cui in tanti si attendevano la scossa, la Reggina colleziona allo stadio Liberati la sua ottava sconfitta nelle ultime nove giornate a coronamento di una delle prestazioni più negative della stagione. Così negativa da "resuscitare" una Ternana che non vinceva dalla fine di novembre. Dopo due cambi di panchina si fa strada la convinzione che non sia più questione di "manico" e che la verità sta nella condizione psicofisica della squadra e nei suoi limiti strutturali. I numeri sono impietosi, cominciano a fare paura e alimentano lo sconcerto: peggior attacco del campionato (a digiuno da circa 340 minuti), centrocampo prolisso e poco propositivo, difesa sempre più fragile e distratta. Situazione da allarme rosso e rischio di essere risucchiati in zona play out. Agli umbri è bastata una fiammata nel primo quarto d'ora per chiudere l'incontro con un secco uno-due firmato da Pettinari e da Palumbo. Da quel momento i neroverdi hanno gestito la partita a piacimento e la Reggina, tranne qualche tentativo ad inizio ripresa, ha fatto da spettatrice. E dopo essere rimasti in dieci ad una ventina di minuti dal termine per l'espulsione di Bellomo, gli amaranto non hanno subito una mortificazione più pesante perché il portiere Micai, il migliore in campo, ha respinto un calcio di rigore battuto da Partipilo (concesso per un fallo di mano Cionek rilevato dal Var) ed ha sventato altre reti sfoderando una serie di pregevoli interventi.

La società, a fine gara, ha reso noto che da domani, domenica 6 febbraio 2022, staff tecnico e prima squadra andranno in ritiro al Centro Sportivo Sant'Agata, laddove rimarranno fino alla gara casalinga con il Crotone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook