Lunedì, 27 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Colpi in serie nelle scuole, arrestato il "ladro di merendine" di Reggio Calabria

Colpi in serie nelle scuole, arrestato il "ladro di merendine" di Reggio Calabria

"Il poliziotto Fazio arresta il 'ladro di merendine": non è un sequel del celebre romanzo del 1996 di Andrea Camilleri ma è quanto accaduto a Reggio Calabria, dove l’assistente capo della polizia di Stato, Luigi Fazio, ha arrestato un 31enne pluripregiudicato palermitano che dall’agosto scorso aveva danneggiato e scassinato una ventina di distributori automatici di snack e bevande dislocati in edifici pubblici (scuole, università, uffici pubblici) o privati, con un danno stimato in 20mila euro.

«Questa volta Fazio è stato più bravo di Montalbano», ha commentato il Questore Maurizio Vallone, alludendo all’omonimia con l’ispettore Giuseppe Fazio, fedelissimo braccio destro del commissario di Vigata. L’accusa è di danneggiamento e furto aggravato continuato.

Le indagini avevano permesso di accertare che in ben 18 colpi ai distributori automatici le impronte digitali appartenevano a F. G. nato a Palermo nel 1988, residente a Reggio Calabria, pluripregiudicato per reati simili, che è stato anche riconosciuto attraverso le immagini delle telecamere di sorveglianza di alcuni degli istituti derubati.

Di fatto un seriale «ladro di merendine» che scassinava gettoniere e scaffali impadronendosi delle monete e delle merendine. Questa mattina l’uomo è stato tratto in arresto dall’Ufficio Prevenzione Generale della Questura in ottemperanza alla misura cautelare in carcere emessa dal gip di Reggio Calabria, su richiesta della Procura della Repubblica Reggina, per i reati di danneggiamento e furto aggravato continuato.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook