Lunedì, 19 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Locri, cimiteri e appalti nelle mani dei Cordì: 16 rinvii a giudizio, abbreviato per 6 - Nomi e foto

Locri, cimiteri e appalti nelle mani dei Cordì: 16 rinvii a giudizio, abbreviato per 6 - Nomi e foto

di

Sono 16 gli imputati dell’operazione “Riscatto - Mille e una notte” che il gup reggino Tommasina Cotroneo ha rinviato a giudizio davanti al Tribunale collegiale di Locri, con la prima udienza già fissata al 17 marzo. Altri 6 indagati sono stati ammessi al giudizio abbreviato che inizierà il 26 marzo con la requisitoria dei pubblici ministeri della Procura distrettuale antimafia di Reggio.

L’inchiesta si è caratterizzata su diversi filoni: uno ha riguardato l’interesse delle consorterie locresi nella gestione del cimitero, un altro la pervasività degli uomini dei clan sugli appalti pubblici dove le ‘ndrine, secondo un sistema collaudato, pretendevano una tangente del 3% del valore dell’opera in corso di realizzazione.

Questo l'elenco completo dei rinviati a giudizio: Vasile Iulian Albatoaei, Cosimo Alì, Guido Brusaferri, Cesare Antonio Cordì, Domenico Cordì (classe '79), Salvatore Dieni, Teresa Giorgi, Emmanuel Micale, Fabio Modaferri, Giuseppe Ripepi, Gerardo Zucco, Antonio Alì, Giorgio Alì, Cosmin Avasiloiei, Cristina Nauman, Elis Lamer Nauman. Al rito abbreviato: Gianfranco Alì, Antonio Cordì (classe '97), Domenico Cordì (classe '91), Vincenzo Cordì (classe '57), Bruno Zucco (classe '68), Domenico Schirripa.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Reggio della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook