Martedì, 07 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Reggio Calabria piange Pasquale Vazzana: il PalaCalafiore è più vuoto

Reggio Calabria piange Pasquale Vazzana: il PalaCalafiore è più vuoto

Domenica di lutto per la pallacanestro a Reggio Calabria. È morto, infatti, Pasquale Vazzana, storico custode del PalaCalafiore e personaggio apprezzato in tutto l’ambiente. Vazzana, classe 1963, si è spento a seguito di un malore che lo ha colpito quattro giorni fa, quando le sue condizioni erano subito apparse gravi. L’Imperatore, come era conosciuto nel mondo della palla a spicchi reggina, ha lottato ma non ce l’ha fatta, lasciando con la sua scomparsa un immenso dolore e ha scosso società e giocatori che, negli anni, lo hanno conosciuto e rispettato per la sua gentilezza e passione.

Il messaggio della Viola

Non sarà la tua foto più bella al PalaCalafiore, Pasquale. Ma ti rappresenta: è quando hai consegnato ad Amar il pallone che ha cambiato la nostra stagione. Così la tua presenza silenziosa ha accompagnato i nostri momenti più importanti, e continuerà a farlo: stasera sarai in campo con noi. Come sempre. Ciao Imperatore.

Il cordoglio della Città metropolitana

La Città Metropolitana di Reggio Calabria si unisce al dolore della famiglia Vazzana per la perdita di Pasquale, storico custode del PalaCalafiore e figura di riferimento per tutto il movimento cestistico reggino. L'imperatore, come veniva affettuosamente chiamato Pasquale Vazzana da amici e appassionati di basket, lascia un vuoto enorme nella comunità sportiva cittadina, in virtù delle sue doti umane e professionali che hanno sempre caratterizzato il suo ruolo e la sua presenza all'interno del glorioso impianto di Pentimele. Pasquale, rappresentava pienamente il profilo di persona profondamente legata al proprio lavoro che ha svolto sempre con il sorriso sulle labbra e animato costantemente dal forte attaccamento ai colori della Viola Reggio Calabria. Alla famiglia di Pasquale, a quanti in questi anni hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di apprezzarne le doti umane e professionali, giungano i sentimenti più profondi di cordoglio e di vicinanza, rivolgendo l'abbraccio dell'intera comunità metropolitana.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook