Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Rosarno, le famiglie sfollate da via Pitagora: “Forzeremo i sigilli della zona rossa”

Rosarno, le famiglie sfollate da via Pitagora: “Forzeremo i sigilli della zona rossa”

di

Tornano ad agitarsi le acque nell’interminabile vicenda di via Pitagora. Le famiglie sfollate della zona rossa e sistemate nel residence di San Ferdinando hanno ricevuto da parte della direzione una lettera nella quale si comunica che, come da determina del Comune di Rosarno dello scorso 24 marzo, la “Porta del Sole” garantisce la permanenza nell’alloggio occupato fino alla data del 30 giugno, per cui «l’alloggio dovrà essere rilasciato a partire dal primo luglio, libero da persone e cose».
Nella missiva si fa presente ai capifamiglia che qualora fossero interessati «a proseguire il soggiorno nel nostro villaggio anche nel mese di luglio e agosto a proprie spese la tariffa di locazione dell’alloggio è di euro 36 al giorno per ogni persona, previa richiesta e verifica disponibilità da far pervenire alla direzione entro e non oltre il 10 giugno».
Una proposta, questa, ritenuta dai capifamiglia non praticabile perché «conti alla mano – fanno rilevare – comporterebbe per un nucleo di cinque persone un esborso di 180 euro al giorno che in un mese ammonterebbe a 5.400 euro, una cifra astronomica assolutamente fuori dalle nostre possibilità economiche».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

 

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook