Domenica, 16 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo

Rapina armata ad un supermercato di Reggio, due arresti - Video

Armati di pistola e coltello avevano rapinato un supermercato a Reggio Calabria. Con questa accusa la polizia ha arrestato Leandro Domenico Stillitano, 21 anni, e Antonino Labate, 24 anni.

Il fatto risale all’11 gennaio scorso ed è stato ricostruito dagli investigatori della Squadra Mobile di Reggio sotto le direttive del procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni e del sostituto procuratore Nicola De Caria.

Intorno alle 19.45 di quel giorno Stillitano e Labate, armati rispettivamente di pistola e di un coltello a lama lunga di grosse dimensioni, erano entrati all’interno del supermercato Cari di via Reggio Campi, in quel momento affollato di clienti e, sotto la minaccia delle armi, avevano messo a segno una rapina, portando via il denaro in casse, un totale di circa 2.000 euro.

Attraverso le immagini riprese dal sistema di video sorveglianza dell’esercizio commerciale, si è potuto constatare che Labate aveva puntato più volte la pistola contro un dipendente, mentre Stillitano , sotto la minaccia del coltello, si era impossessato del bottino.

Determinante, per la ricostruzione dei fatti, è stata l’attività della Squadra Mobile che, attraverso l'esame delle immagini, ha potuto ricostruire il colpo ed individuare i responsabili.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook